A Londra, in vendita la casa dei Beatles

Beatles In Anchorage

The Beatles by Bob Whitaker/Hulton Archive/Getty Images

La storica casa dei Beatles, nel quartiere di Mayfar, è stata messa in vendita per per 9 milioni di sterline.
L’appartamento, dotato di quattro camere da letto, è un edificio storico di grado II e fu costruito nel XVIII secolo. A quest’epoca risalgono le decorazioni, la pavimentazione e gli stucchi che abbelliscono le stanze. Un tempo, la casa era il quartier generale dell’etichetta discografica dei Beatles, Apple Corporations (che possedeva anche un’altra sede, in Savile Row, sul cui tetto la band suonò il famoso concerto dal vivo, nel gennaio 1969).
In questo luogo, i Beatles trascorsero il loro periodo psichedelico, scrivendo molti dei loro successi. John Lennon vergò addirittura le liriche di Sergent Pepper ‘s Lonely Hearts Club Band sulle piastrelle della cucina! Queste ultime, tuttavia, non sono più in situ, perché furono rimosse una decina di anni fa e vendute all’asta da Sotheby’s.
Inclusa nella vendita in vendita è anche l’ex scuderia settecentesca, ora divenuta un mini appartamento, con ingresso indipendente e camera da letto, che, volendo, può essere abbattuto per ingrandire la proprietà, affittato o utilizzato come abitazione per il personale. Oltre alle quattro camera, tutte con bagno privato, la casa principale possiede un grande ingresso, un ampio salotto, una sala da pranzo, un cortile ed una terrazza sul tetto. Non c’è un giardino, ma l’edificio si trova abbastanza vicino ad Hyde Park.
Dopo essere appartenuta ai Beatles, la casa fu abitata dal politico conservatore Norman St John-Stevas, un membro del Gabinetto di Margaret Thatcher.

 

Annunci

Brexit Beatles

Beatles pro Brexit © Gut Feelings Zine

In una recente intervista a BBC Newsnight, Ringo Starr ha elogiato la Brexit, definendola “una grande mossa”, sollecitando il Primo Ministro, Theresa May , ad andare avanti.
Il batterista dei Beatles ha anche affermato di trovare ridicola la richiesta da parte dei remainers di ripetere il referendum. Jonathan Isaby, direttore del sito Brexit Central, ha preso la palla al balzo ed ha proposto ai suoi seguaci di dare alle canzoni dei Beatles una connotazione politica.
Subito la rete si è scatenata e su Twitter gli utenti (sia pro che contro Brexit), hanno dato sfogo alla loro creatività e senso dell’humour, parafrasando celebri canzoni dello storico quartetto di Liverpool, e pubblicando il tutto con l’hashtag #BrexitBeatlesSongs.
Già lo scorso giugno, il presidente dell’Unione Europea, Donald Tusk, aveva citato il brano di John Lennon, “Imagine” , nella speranza che la Brexit potesse essere revocata.